Quando si decide di accendere un mutuo e tenerne sempre sotto controllo il budget, è possibile ricorrere a uno speciale calcolo della rata del mutuo, che non solo permette di stabilire come siano divise le rate, ma anche il tasso mensile del finanziamento. Nel caso in cui si stiano valutando diverse offerte di finanziamenti, c’è anche la possibilità di arrivare al prezzo totale che si intende investire in una casa a partire dalle rate e dai tassi di interesse stessi. Per ottenere la formula per il calcolo della rata del mutuo, bisogna servirsi di alcune funzioni matematiche che possono essere tranquillamente risolte su un documento Excel.

Formula per il calcolo della rata del mutuo

Per avere un calcolo della rata del mutuo a tasso fisso si può usare la cosiddetta “formula francese” e che equivale alla seguente funzione: 𝐶,,1+,𝑇𝐴𝑃𝐴..,𝑃𝐴𝐴..+,,𝑇𝐴𝑃𝐴.-(1+𝑇𝐴,/𝑃𝐴),𝑃𝐴𝐴..−1 .

Dove:

C = importo totale

TA = tasso annuo del mutuo in decimali (5% sarà 0,05)

PA = numero di rate pagate annualmente

A = numero di anni complessivi per il rimborso totale del finanziamento

Come calcolare un mutuo su Excel

Servendosi della stessa formula è possibile calcolare l’importo totale del mutuo in base alla rata, dividendo quest’ultima per l’intera funzione precedente. Il calcolo del tasso è, invece, più complicato da ottenere e, nel caso in cui siate rimasti spaventati da tutta questa matematica, esiste una soluzione molto più semplice, ottenendo il calcolo della rata del mutuo su Excel.

Nel caso in cui si preferisca optare per questa soluzione più semplice e pratica, basta aprire un nuovo documento che si riferisce proprio al nostro obiettivo, scegliendo il modello predisposto “Ammortamento prestito” (nelle versioni più recenti di Excel è denominato “Calcolo delle rate di mutuo”). A questo punto, è necessario compilare la tabella con i dati richiesti e il programma provvederà automaticamente a fornire il calcolo della rata del mutuo.

Effettuare il calcolo della rata del mutuo su Excel è molto comodo perché predispone diverse funzioni e, anche nel caso in cui non ci si voglia servire, per qualche motivo, dei modelli precompilati, sarà possibile recarsi nel menù e andare su “Inserisci funzione”, scegliendo la formula che ci serve nella categoria “Finanziarie”.

Per chi è un dipendente pubblico, c’è la possibilità di aprire un mutuo direttamente all’INPS, con il vantaggio di ricevere alcune agevolazioni rispetto a quelle fornite da una banca o istituto di credito. Di conseguenza, è possibile effettuare il calcolo della rata del mutuo con INPDAP, dove, in ogni caso, il finanziamento può essere aperto solo per la prima casa.

Mentre il calcolo della rata del mutuo a tasso fisso può essere ottenuto più facilmente, per il calcolo della rata del mutuo a tasso variabile è possibile servirsi, oltre della specifica funzione per Excel (NUM.RATE in Finanziarie), dei diversi strumenti messi a disposizione online dai vari siti, compresi quelli di note banche.